Costiera di Enea

Costiera di Enea

 

Enea fugge da Troia e giunge nel Lazio. Qui, dopo aver sposato Lavinia, fonda Lavinium. Ascanio, suo figlio, è invece il fondatore di Alba Longa e i suoi successori danno origine alla dinastia dalla quale, dopo varie generazioni, Rea Silvia darà alla luce Romolo e Remo e in seguito la gens Iulia, con Giulio Cesare e il primo imperatore Augusto.

Nella leggenda dello sbarco di Enea è quindi il cuore stesso della storia di Roma. Il luogo chiave di questa vicenda è la costiera meridionale della Provincia di Roma. Oggi quest’area, che comprende i comuni di Anzio, Ardea, Nettuno e Pomezia, vede convivere un significativo comparto industriale, con l’efficiente organizzazione balneare del litorale, tra monumenti archeologici e storici di grande valore.

Raggiunta da Roma attraverso le vie Ardeatina e Laurentina (l'antica via Lavinatis), la Costiera di Enea è un’area delle grandi potenzialità di attrazione di investimenti e di crescita del settore turistico.

In evidenza