Arcinazzo Romano

Arcinazzo_ panorama

Come arrivare
Da Roma: A24 Uscita Vicovaro - Mandela SS Tiburtina per 9,7 km Direzione Sambuci - Anticoli Corrado SS411 Via Sublacense per 14,8 km   [...]

Arcinazzo Romano

ARCINAZZO ROMANO
Anche l'Imperatore Traiano amava la frescura dell'altipiano

Se vogliamo tuffarci nella natura senza allontanarci troppo dalla capitale, Arcinazzo Romano e i suoi altipiani rappresentano una destinazione più che appetibile.
Del resto fin dai tempi degli antichi Romani la frescura dei verdi boschi costituiva un richiamo irresistibile per le famiglie più abbienti, tanto che il nome attuale di Arcinazzo Romano, conferito al Paese con il Regio Decreto n. 287 del 29 maggio 1891, viene fatto ascendere a quello di Arcinia, una concubina dell'Imperatore Claudio che possedeva una villa in zona. Un'altra versione parla della donazione al Papa Damaso nel IV secolo d.C. di una rocca (arx) e del terreno circostante in prossimità del Monte Altuino da parte di un patrizio di Subiaco, tale Narcio (“arx Narcii”) .
Il nome originario dell'abitato era Ponza, tanto che gli abitanti sono detti Ponziani, e deriva dalla gens Pontia, originaria appunto della zona. Un'altra versione, meno accreditata, fa cenno ad esuli dall'isola di Ponza, occupata dai Saraceni nel IX secolo, che si sarebbero stanziati sul territorio.
In epoca medievale Ponza viene citata nel 720 d.C., quando la Massa Pontiana venne venduta al titulus di Sant'Eustachio in Roma. Successivamente fu al centro delle contese tra Ildemondo di Affile e il Papa Pasquale II: la storia parla di loro come fieri avversari, essendo accorso il papa in aiuto dell'Abate di Subiaco, Giovanni V, antagonista di Ildemondo. Poi si riappacificarono, tanto che il primo divenne Signore del territorio. Dal 1176 Ponza, oggi Arcinazzo Romano, e la vicina Affile, per volere del Papa Alessandro III, divennero feudo dell'Abbazia di Subiaco, che mantenne la reggenza fino 1735, quando passò sotto l'egida della Camera Apostolica fino al 1879.
Nel 1872 Re Vittorio Emanuele II cambiò la denominazione del paese da Ponza a Ponza d'Arcinazzo, prima di giungere nel 1891 a quella attuale.
Ancora oggi il centro storico di Arcinazzo consente a chi si avventura tra i suoi vicoli, di fare un passo indietro nel tempo e di provare una sensazione ben diversa da quella che ispirano i paesaggi circostanti, che tanto piacevano agli antichi Romani. Si passa dalle cupe atmosfere del Medioevo agli splendori imperiali, dalle mura di Ponza sovrastate dalla torre di guardia alla villa di Traiano, che si trova a circa sei chilometri dal centro storico. L'imperatore sotto la cui guida Roma raggiunse la sua massima espansione territoriale, aveva una grande proprietà di cui sono ancora visibili significativi resti per un'estensione di circa cinque ettari. Marmi, pitture e decorazioni ne testimoniano la magnificenza che ne fanno oggetto di continuo monitoraggio da parte della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio.
Da sempre è mèta di chi ama la montagna e gli sci, questo paese sistemato a 831 sul livello del mare. I suoi abitanti, poco meno di 1400, vengono definiti, la storia insegna, ponzesi. Di sicuro l'aria buona e delle sane camminate sono un incentivo a trascorrere diversi giorni, tra paesaggi e cultura.
Il patrono di Arcinazzo è San Giorgio e viene festeggiato dalla comunità cittadina il 23 di aprile.

Cosa c'è da vedere

Santuario-Oracolare-della-Fortuna-Primigenia

Itinerari

';

L’itinerario sui Monti Prenestini

L’Area dei Monti Prenestini trae la denominazione da [...]

Scopri la provincia

La Villa di Traiano ad Arcinazzo

Soggiace con la timida ritrosia delle sue dirute “ruine”, la [...]

Villa Traiano

Arte

Villa di Traiano

La Villa Imperiale di Traiano ad Arcinazzo Romano è un [...]

Scopri la provincia

L’altopiano dei profumi

Accarezza il fianco del monte Pianezze, che ne benefica aria [...]

Museo della civiltà contadina

Arte

Museo della cultura contadina

Il Museo, suggestivamente allestito nel Forno costruito dopo l'ultima guerra [...]

Arte

Cappella di Santa Lucia

La costruzione della Cappella di Santa Lucia ad Arcinazzo Romano [...]

Arte

Chiesa S. Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria sorse sicuramente quasi al centro [...]

Arte

Museo Antiquarium

L’Antiquarium comunale “Villa di Traiano”, inaugurato nel 2004, nasce come [...]