Arsoli

Come arrivare
Da Roma: A24 Roma - L'Aquila Uscita Arsoli   [...]

Arsoli

Fusione di storia e tradizioni

Porta della provincia di Roma lungo la via Tiburtina, Arsoli è sicuramente uno dei Comuni più interessanti della Valle dell'Aniene. Il connubio tra passato, cultura, arte, innovazione, rendono il paesino uno dei centri più visitati della zona. La festa degli artisti di strada, il palio che ricorda un condottiero e capitano di ventura del 1500, la festa della birra ed un museo “diffuso” in diversi punti del territorio comunale, sono solo alcuni esempi della ricca offerta di Arsoli. Da vedere nel paesino, nato come tanti altri centri della zona al tempo degli Equi, è sicuramente il Castello Massimo, costruito alla fine del X secolo, con i suoi affreschi risalenti a diverse epoche storiche; quindi il giardino “all'italiana” e il bosco in cui spicca la statua della Dea Roma, rinvenuta in una campagna di scavi sul Colle Quirino nella Capitale. Altri luoghi da visitare e apprezzare sono il palazzo San Bartolomeo, la sede del Municipio, con la chiesa barocca ed il teatro. Suggestive anche le tre chiese del paese, San Lorenzo, Santissimo Salvatore e San Rocco. Particolari, e veramente meritevoli di una visita i tre musei: quello delle attività musicali, quello della civiltà contadina e quello del centro medievale. All' interno di palazzo San Filippo Neri, in Piazza Valeria, è stato allestito il centro di ricerca e documentazione della civiltà contadina con una serie di antichi attrezzi di lavoro e documenti. In borgo San Bartolomeo, invece, è stato allestito il museo delle attività musicali dove sono in mostra diversi documenti ed oggetti relativi alla religiosità popolare, alla tradizione bandistica ed a quella pastorale. Nel centro medievale, invece, sono stati allestiti una tipica casa di contadini ed un forno del 1600: piccole caratteristiche di un tempo mai remoto, da queste parti. Per chi ama la natura e la passeggiata all'aria aperta, poi, due sono i percorsi che si snodano dal paese. Il primo, il “Fosso del Diavolo” conduce fino alle cascate del fosso Bagnatore ed offre un panorama mozzafiato. Il secondo, il percorso delle “Are”, è una specie di salto nel tempo. Si passa per le aie utili alla battitura del grano, fino ai cippi che segnavano il confine tra il Regno delle due Sicilie e lo stato Pontificio, costeggiando una carbonaia. Per una visita ad Arsoli, però, è veramente il caso di scegliere uno dei giorni di festa dedicati agli appuntamenti sacri e a quelli profani, e ce ne sono per tutti i gusti. Dalla festa degli artisti di strada, con il centro storico invaso da ogni tipo di giocolieri e saltimbanchi, alla festa della birra in luglio, con una "tre giorni" di concerti che riempie tutta Arsoli, e in quest'occasione viene anche allestito un campeggio gratuito. Arsoli organizza un bel Carnevale, una gradevole Festa della Primavera con la Sagra della Pizzafritta, una celebrazione dedicata alla Montagna delle Are e una bella Sagra della Fagiolina Arsolana, a fine agosto. Tanti motivi di ritrovo con i concittadini ma anche con i curiosi di turno e con i turisti di diversa provenienza. Una menzione a parte la merita il Palio dell'Amico, che si celebra a fine giugno: è una grande possibilità di rivivere due giorni tornando al tempo del Medioevo in onore del condottiero Amico d'Arsoli con cortei storici, sbandieratori, arcieri e dimostrazioni di duelli dell'epoca. Il Capitano di ventura del 1500, originario di Arsoli, partecipò a diverse guerre, uccise in duello Scipione Colonna, e gli ultimi  lanzichenecchi di Carlo V, che avevano perpetrato il Sacco di Roma. Fu fatto prigioniero durante la battaglia di Gavinara e morì per mano di Marzio Colonna che lo “comprò” per seimila ducati e lo uccise per vendicare il cugino. Tra gli eventi sacri spicca la Festa di Sant'Antonio Abate con la benedizione degli animali e la distribuzione di ciambelle ai partecipanti da parte della Confraternita; la rappresentazione della Passione in occasione del Venerdì Santo, l'Infiorata in occasione del Corpus Domini, l'Inchinata a Ferragosto in occasione della Festa di Maria. Anche in questo specifico settore, quello degli ossequi ai santi, si celebrano San Filippo a maggio, il santo patrono di Arsoli, San Bartolomeo, ad agosto, e Santa Incoronata. In questo periodo si tengono delle fiere con prodotti tipici, bestiami ed artigianato. A Natale, poi, il paesino si riempie di Presepi e diventa una "museo a cielo aperto". Arsoli ha davvero tanto da dare al turista, appassionato di storia e tradizione ma anche delle buone usanze gastronomiche.

natale_pro_loco_arsoli

Ad Arsoli, aspettando il Natale

Ad Arsoli si aspetta il Natale alla grande, con il mercatino l'8 dicembre e il presepe vivente il 27! Il ciclo delle manifestazioni prende il via il l'8 dicembre con i festeggiamenti in onore di Maria SS.ma Immacolata, prosegue il 12 dicembre con la ricorrenza della Patrona di Arsoli, [...]

Fagiolina-Arsolana

Sagra della Fagiolina Arsolana

La sagra della fagiolina arsolana, alla 53ª edizione, ripropone per due giorni le semplici ricette contadine cucinate ancora secondo le antiche modalità e con prodotti locali: "ciciarchiole", "sagne", "fagiolina", "saciccie e braciole de porco", "pane casaricciu", "ciammillitti" e "vinu bbono". Tutto all'insegna della tradizione più genuina conservata gelosamente dalla Comunità arsolana. [...]

Cosa c'è da vedere

Fagiolina-Arsolana

Scopri la provincia

La fagiolina

I fagioli sono arrivati in Italia nella prima metà del [...]

Scopri la provincia

Abbarbicata sulle terre degli Equi

Su di un colle amenissimo e fresco Arsoli lancia nelle [...]

Arte

Museo delle Tradizioni Musicali

Il Museo è dedicato ad alcuni aspetti della cultura popolare [...]

Arte

Chiesa di San Rocco

Se dalla fontana ottagonale di Arsoli ci addentriamo per pochi [...]

Arte

Chiesa di San Lorenzo

Risalendo il Borgo San Rocco verso la Piazza, sulla destra [...]

Arte

Chiesa del Santissimo Salvatore

L'attuale chiesa del Santissimo Salvatore ad Arsoli è stata costruita [...]

Arte

Convento e chiesa di San Bartolomeo

Il complesso del palazzo comunale e della chiesa di San [...]

Arte

Castello Massimo

Il castello di Arsoli nasce nel X secolo come convento [...]

Arte

Ecomuseo

Il Museo è concepito in stretto rapporto con il Centro [...]