Bellegra

Come arrivare
Da Roma: Imboccare la SS 6 "Casilina" Alternativa A24 Roma - L'Aquila, Uscita Vicovaro-Mandela direzione Subiaco, proseguire per Bellegra [...]

Bellegra

Il ritiro di San Francesco nella pace del Monte Celeste

Le origini di Bellegra risalgono all'epoca preromana: furono probabilmente gli Ernici i primi ad abitare sulle falde del Monte Celeste, ma i romani vi si insediarono fondando la colonia di “Vitellia” citata, tra gli altri, da Tito Livio e da Svetonio. Successivamente Vitellia fu espugnata dagli Equi, guidati dal famoso Coriolano, che la rinominarono secondo quanto afferma lo storiografo Giuseppe Marocco, “Belecre”. Il passaggio di consegne fu effimero poiché il console Lucio Lucrezio sconfisse gli Equi e  riportò Vitellia sotto l'egida di Roma e al suo nome originario. Da Vitellia la tradizione fa ascendere la “gens Vitellia”, che diede molti illustri personaggi  all' epoca imperiale, primo tra tutti Quinto Vitellio, legato all' Imperatore Augusto. Dopo anni di oblio il nome « Civitella» (da “Cives Vitellii” ) compare per la prima volta nel diploma dell'imperatore del Sacro Romano Impero Germanico, Ottone I nel gennaio dell'anno 967, che lo fa ricadere  fra i beni della giurisdizione del Monastero di Subiaco.  Anche il pontefice Leone IX nel 1051, riconfermando i beni ed i castelli abbaziali del monastero di San Bene­detto e Santa Scolastica, usò il nome «Civitella» per indicare l'intero Monte Celeste e tutte le sue pertinenze. E' accreditata da numerose testimonianze la sosta che nel 1223 San Francesco fece a Civitella durante il suo soggiorno sublacense. In particolare si narra che a Civitella il Santo di Assisi convertì tre pericolosi briganti, e l'episodio è rappresentato da antiche pitture che rammentano il fatto. Opere che sono tuttora visibili nel convento che fu successivamente edificato in loco e che funge anche da museo. Civitella cambiò nome nel 1872 in Civitella San Sisto, in onore del patrono (la sua festa è il 6 di agosto), per poi assumere nel 1880 quello attuale di Bellegra. A Bellegra, oltre al Convento di San Francesco di cui abbiamo già detto, è d'obbligo vedere i resti delle mura poligonali, la Cappella di Santa Lucia, la Chiesa di San Nicola, la Chiesa dedicata al Patrono San Sisto e le Grotte dell'Arco, lunghe quasi 1.000 metri, le uniche in provincia di Roma e tenute sotto stretta osservazione dal Ministero dei Beni Culturali, visto che rappresentano una delle più importanti manifestazioni carsiche ipogee presenti nella Regione Lazio. In queste grotte sono stati rinvenuti  nel 1999 due gruppi di pitture rupestri e  resti paleontologici, che ne arricchiscono l'importanza scientifica. Il periodo più indicato per visitare Bellegra  è quello estivo per la Festa del Perdono, che si tiene presso il ritiro di San Francesco a cavallo tra luglio e agosto che inaugura l'Estate Bellegrana. Ricco di appuntamenti anche il mese di ottobre, con manifestazioni commemorative di San Francesco nel giorno in cui si festeggia il santo e la Sagra delle “tecchie, una tipica pasta del luogo”, cucinate gustosamente ai funghi porcini. Nel periodo natalizio si tiene anche un frequentato mercatino per le vie del centro storico. Bellegra è un posto montano che si sa distinguere e fare apprezzare in diversi periodi dell'anno.

grotta_dell_arco_bellegra

Primo Maggio alle Grotte dell'Arco a Bellegra

La Pro Loco di Bellegra il 1 maggio organizzas una piacevole occasione di trascorrere una giornata all'aria aperta, nel verde di Bellegra, "Città dei Panorami" a 815 metri d'altezza tra la Valle del Sacco e la Valle dell'Aniene in provincia di Roma: il primo maggio La giornata di festa [...]

sagra tacchie ai funghi porcini

Sagra delle tacchie ai funghi porcini

Si svolge a Bellegra, "Città dei Panorami" a 815 metri d'altezza tra la Valle del Sacco e la Valle dell'Aniene nei Weekend di Sabato 4 e Domenica 5 Ottobre 2013 e Sabato 11 e Domenica 12 Ottobre 2013 in Piazza del Municipio l'ottava edizione della "SAGRA DELLE TACCHIE AI FUNGHI [...]

Cosa c'è da vedere

Mura Poligonali

Arte

Mura poligonali

Le mura poligonali presenti a Bellegra potrebbero essere la testimonianza [...]

Arte

Chiesa di San Nicola

La chiesa barocca di San Nicola nel comune di Bellegra [...]

Arte

Cappella di Santa Lucia

La cappella di Santa Lucia è una caratteristica chiesetta di [...]

Arte

Chiesa di San Sisto e Sisto II P. M

La chiesa parrocchiale di San Sisto situata nella Piazza omonima [...]

Arte

Sacro Ritiro di San Francesco

Il Sacro Ritiro o Convento di San Francesco di Bellegra, [...]