Capena

Come arrivare
  Da Roma: GRA uscita A1 direzione Firenze Dopo 11,7 km uscita 4a Via Madonna Due Ponti  [...]

Capena

La città d'arte che accolse l'espansione dei Capenati

L'espansione della popolazione originaria di Capena ha riguardato buona parte del nord della provincia di Roma; i Capenati, infatti, prosperavano nella regione prima dell'avvento di Roma e della sua leggendaria storia, arrivando ad includere nel loro territorio molte delle odierne cittadine del centro-nord del Lazio. Civitella San Paolo, Morlupo, Fiano, Nazzano, Ponzano, Filacciano, Torrita, Rignano, Sant'Oreste, Castelnuovo di Porto e Riano, questi erano gli odierni comuni racchiusi nel dominio. La cultura dei Capenati era derivata dalla mescolanza di tutte le influenze provenienti dall'esterno: come quella Etrusca, Latina o Sabina e la loro capitale si ergeva sul colle della Civitucola. La posizione era particolarmente strategica, la vicinanza con il fiume Tevere faceva si che potessero essere coinvolti nei traffici commerciali con l'adriatico per gli scambi con la zona tirrenica. La storia che ha attraversato Capena fa sì che siano rimaste molte opere architettoniche a raccontare le tradizioni che hanno calcato questo scenario: il Castello di Scorano, sembrerebbe stato costruito dalla famiglia Orsini, con l'idea originaria di fortezza militare, il Palazzo dei Monaci, il duomo di San Michele Arcangelo, le due aree archeologiche della “Civitucola” e della “Lucus Feroniae”, e il museo civico della Torre dell'Orologio. Molte sono le occasioni di festa e di divertimento di cui è bene approfittare per venire a visitare il paese; la prima è sicuramente quella dedicata al santo patrono, San Luca Evangelista, celebrata il 18 ottobre, la seconda è la festa di San Marco Evangelista, in calendario per il 25 aprile, compatrono del paese. Ma il rapporto tra Capena e la cristianità è tale da dedicare anche ad altri santi di spicco della religione cristiani ulteriori festeggiamenti: la festa di Sant'Antonio Abate, che si svolge nella prima domenica dopo il 17 gennaio e vede una processione in onore del santo. In questa ricorrenza la tradizione vuole che vengano benedetti gli animali e che ci sia l'accensione del tradizionale ceppo dal quale in molti solitamente fumano una pipa. Quindi la festa in onore di San Michele Arcangelo, il 29 settembre, con la celebrazione della messa e la processione. Di grande interesse è anche la processione del Cristo morto, nel Venerdì Santo, uno di quegli eventi religiosi che accomuna molte regioni e molti paesi d'Italia, come la pratica (pare in disuso dagli anni cinquanta) della Pasquarella, per la vigilia dell'Epifania, quando i ragazzi del paese giravano nelle case cantando un motivo tradizionale e raccogliendo offerte. Questa tradizione pare sia ancora oggi in uso in realtà distanti da Capena, seppur con un nome differente. Nella prima settimana di luglio si svolge la caratteristica rievocazione storica dell'Historia Capenatium, nel centro storico della città, la quale narra: "Correva l'anno 1433, quando Fortebraccio, condottiero di ventura, si mosse contro Roma. Per difendere la città Santa, papa Eugenio IV radunò più armati, provenienti dai popoli che lo servivano. I leprignanesi cominciarono così l'allenamento, sfidandosi nel cuore del borgo medievale in Piazza del Popolo, per scegliere chi tra loro potesse far parte della venticinquina che andò ad ingrossare l'esercito papale. La milizia che partì da Leprigano alla volta della battaglia venne chiamata Milites Sancti Pauli…”.

Qualche anno fa la città di Capena è stata insignita del titolo di “Città d'arte” dalla Regione Lazio, un riconoscimento capace di rendere fiera una città da sempre impegnata nella tutela e nella conoscenza esterna dei propri gioielli architettonici. Un esempio da imitare.

sagra_degli_gnocchi

Sagra degli gnocchi

Il 20 e il 21 giugno si terrà a Capena la quarta edizione della Sagra degli gnocchi Programma  Sabato 20 giugno 19,30 Apertura stand gastronomico 21,00 Finale regionale del concorso "Un volto per il cinema" in collaborazione con il Consiglio dei Giovani di Capena. Accompagnerà la serata la band "Giobbe and Friends" Domenica 21 [...]

download

5 Art Forum Würth Capena

Anche quest'anno l'Art Forum Würth Capena aderisce alla Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, giunta alla sua decima edizione. L'iniziativa, ormai consolidata come un importante appuntamento annuale nel panorama italiano, coinvolge numerosi musei e istituzioni impegnati in mostre, laboratori, eventi e conferenze. Il programma prevede: ore 11:00: Visita [...]

Cosa c'è da vedere

da-nazzano-lungo-la-sponda-1024x680

Itinerari

';

L’itinerario nella Valle del Tevere

L’Area della Valle del Tevere è situata ad [...]

lazio_p014a--420x520

Scopri la provincia

L’olio extravergine d’oliva Soratte

Le testimonianze sulla bontà dell'olio del Soratte risalgono [...]

Bianco Capena

Scopri la provincia

Vino Bianco Capena

Il Bianco Capena si produce nell’area della Valle del Tevere, [...]

Scopri la provincia

Chiesa di San Leone

Tra vallette ammantate dalle patriarcali contorsioni di ulivi, San Leone [...]

foto-lucus-feroniae02-40_54211c4134655

Itinerari

';

L’antica Capena e Lucus Feroniae

L'antica Capena nacque su un colle detto di Civitucola o [...]

Scopri la provincia

La Civitucula della lega dei Capenati

Su quella valle del Tevere abitata da antiche popolazioni italiche [...]

Capena_Lucus Feroniae

Arte

Lucus Feroniae

Lucus Feroniae è un sito archeologico situato nel comune di [...]

Capena_Necropoli

Arte

Necropoli di S.Martino delle Saliere di Monte Corazzano

Intorno all'altura dell'antica città di Capena si trovano alcune necropoli. [...]

Arte

Chiesa di San Leone Magno

La chiesetta di San Leone Magno è inglobata nel vecchio [...]

Arte

Chiesa di San Michele Arcangelo

La costruzione della chiesa di San Michele Arcangelo a Capena [...]

Villa dei Volusii

Arte

Villa dei Volusii

La Villa dei Volusii è una delle più grandi ville [...]