Casape

Casape

Come arrivare
Da Roma: Via autostrada A24 uscire a Tivoli e seguire le indicazioni per Casape. Via Prenestina/SP49 dopo circa 12 Km imboccare Via Faustiniana /SP38a seguire la SP38a e [...]

Casape

Casape, alla scoperta di un borgo incontaminato

Un palazzo baronale ed un borgo che sono un'autentica bomboniera, dei boschi intorno al paese per delle rilassanti passeggiate, feste “solenni” e sagre. Casape è uno dei tanti tesori della provincia di Roma di fronte ai quali non bisogna fermarsi alla prima impressione. Il piccolo centro, incastonato tra San Gregorio da Sassola e Poli, vicino a Tivoli, e alle pendici del Monte Guadagnolo, è il luogo ideale per una interessante visita in un borgo incontaminato. Per gli amanti della natura è possibile salire sulla sommità del monte, con un panoramico sentiero, che parte dal centro abitato di Casape: prima si arriva in località Fonte Canale, situata a mille metri di altezza, poi si scorge l'imponente rupe di Guadagnolo, per proseguire verso la cima della montagna: in cima tanti sono gli sportivi che hanno porto il proprio omaggio e fioretto alla Madonna della Mentorella o semplici persone capaci di esprimere la propria gratitudine a Dio. Il sentiero è molto frequentato anche dagli appassionati di mountain bike. Arrivando in paese si nota subito il palazzo baronale, costruito nel decimo secolo e nel corso dei secoli appartenuto a diverse famiglie nobili quali Colonna, Orsini, Borgia, Leonini, Santacroce, Barberini, e Brancaccio. Il castello, originariamente una semplice torre di difesa e di guardia, fu trasformato in castello fortificato e poi in palazzo. Accanto al castello sorge il borgo, di cui è possibile ammirare uno scorcio dalla piazza centrale del paese. La parte vecchia di Casape è un dedalo di vicoli dove non è possibile addentrarsi con la macchina. Una passeggiata tra le strette stradine riporta a parecchi secoli fa: è come fare un salto indietro, nella storia. Alla fine del paese, c'è un'immagine sacra della Madonna, tuttora venerata, che secondo le leggende locali avrebbe protetto Casape da una grave epidemia di peste, che nel sedicesimo secolo devastò la vicina San Gregorio da Sassola risparmiando Casa Ape, come era anticamente chiamato il comune. Tra gli eventi principali che si svolgono nel corso dell'anno, sono da segnalare: la solenne Inchinata del 14 agosto, seguita dalle feste di Maria Custodia Nostra e San Pietro, l'infiorata in occasione del Corpus Domini e la rappresentazione della Passione di Cristo del Venerdì Santo. Durante queste feste ogni famiglia del paese, come da tradizione, prepara ciambelle con l'anice e i "tozzotti", dei dolci tipici, che vengono distribuiti a tutti coloro che portano le immagine sacre; altri importanti appuntamenti, sono il Villaggio di Natale, che si svolge  l'8 dicembre e la Sagra della Caldarrosta a fine ottobre.

Cosa c'è da vedere

tiburtine

Itinerari

';

L’itinerario nelle Terre Tiburtine

L’area di produzione di questo olio consente di [...]

olio tiburtino

Scopri la provincia

L’olio extravergine d’oliva delle Terre Tiburtine

Antica è anche la tradizione di quest'olio che [...]

Arte

Chiesa di San Pietro

La Parrocchia esiste fin dal secolo XI anche se l'attuale [...]