Ciampino

Come arrivare
Da Roma: GRA uscita Appia Nuova in direzione Ciampino [...]

Ciampino

Crocevia di uomini e mezzi

Roma da una parte e i Castelli Romani dall'altra. In mezzo, uno scalo ferroviario di quasi 40.000 abitanti.  Per anni infatti, capi di Stato, divi del cinema e dello sport  sono atterrate a Roma passando per Ciampino. Merito dell'aeroporto, naturalmente, il primo e “vero” aeroporto della capitale, che, dagli anni '30 fino all'inaugurazione di quello intercontinentale di Fiumicino nel 1961, ha rappresentato l'anello di congiunzione celeste tra Roma e il resto del mondo. L'aeroporto è intitolato al dirigibilista Giovan Battista Pastine, che fu insignito della Medaglia d'Argento alla memoria per aver rifiutato la resa agli austriaci durante la Prima Guerra Mondiale. Iniziò la sua attività come aeroscalo militare e venne inaugurato nel 1916, per poi essere aperto al traffico civile una quindicina d'anni più tardi. Il suo sviluppo procedette di pari passo con l'evoluzione del centro abitato, favorito anche dall'incremento del flusso di traffico ferroviario . L'urbanizzazione fece tramontare  il sogno di una città-giardino che Ciampino accarezzò quando era ancora una frazione di Marino, prima dell'ottenimento dello status di comune nel 1974. Eppure Ciampino può, a buon diritto, rivendicare un patrimonio culturale che nel corso degli anni,  gli è stato ingiustamente sottratto. Il comune ospita, infatti, le rovine della villa romana di Quinto Voconio Pollione. Quando essa fu riportata alla luce nel 1880, al suo interno vennero ritrovati numerosi reperti di straordinario valore artistico, prelevati e distribuiti nei luoghi più disparati, dai Musei Vaticani a palazzo Valentini fino addirittura al British Museum di Londra. Un peccato, per una città che oltre alla sua indubbia importanza strategica di crocevia di uomini e merci, invoca a gran voce un ruolo nel panorama culturale. A questo mirano gli sforzi di riportare a casa queste opere d'arte, istituire un museo civico e un teatro comunale, oltre che valorizzare la biblioteca intitolata a Pier Paolo Pasolini, e la galleria comunale d'arte contemporanea, inaugurata nel 1999. Per il momento, gli amanti dell'arte possono consolarsi con la fontana di via 4 Novembre raffigurante “Il volo della cariatide”, e il monumento ai caduti di Antonio Quaranta in piazza della Pace, davanti alla chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù.

natale_a_ciampino

Natale a Ciampino 2014

Ogni domenica del mese sarà festa di Natale in un quartiere della Città, con negozi aperti, animazione di strada e per i più piccoli, concerti, mercatini natalizi e della solidarietà, stand artigianali e di antiquariato. Tra gli appuntamenti, quello di Giovedì 18 dicembre, giorno nel quale si svolgerà, presso la Sala [...]

locaFesta2014

Festa del Cipollaro

Dal 2 al 7 settembre 2014 si terrà presso il quartiere Cipollaro, in via Cuneo, la 34° Festa Patronale di San Luigi Gonzaga. L'evento locale, organizzato dall'Associazione Cicrolo Cipollaro Polivalente e patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e dal Comune di Ciampino, Assessorato alla Cultura, proporrà alla cittadinanza: serate [...]

Cosa c'è da vedere

castelli-romani

Itinerari

';

L’itinerario nei Castelli Romani

L’Area dei Castelli Romani vanta la più antica tradizione turistica [...]

olio

Scopri la provincia

L’olio extravergine d’oliva dei Castelli Romani

Si realizza con olive coltivate nel territorio dei [...]

Monumento celebrativo a Leonardo da Vinci

Scopri la provincia

La città-giardino mancata

Sui basoli della Regina delle Vie (Appia Antica) lascia la [...]

dac

Arte

Galleria comunale d’arte contemporanea

La galleria si colloca nel complesso municipale dell'ex Cantina Sociale; [...]