Marcellina

Come arrivare
  Da Roma: A24 uscita Tivoli SP51ab Maremmana, direzione Tivoli/Guidonia   [...]

Marcellina

Olio e non solo

Marcellina fa parte dei Monti Lucretili essendo nata alla base di Monte Gennaro e Monte Morra, e sono stati tanti, i ritrovamenti delle varie epoche, dalle ceramiche agli oggetti in ferro utili alla caccia. Venendo a periodi più vicini sono diversi i castelli dei quali sono rimaste rare tracce, come il Castrum Marcellini, Casale Torrita, il Castrum Montis Viridis, che, per errore, viene indicato sulle carte geografiche Marcellina Vecchia, e infine il Castrum Saracineschi, oltre ad altri insediamenti limitrofi. Si parla di Torrita in un documento della diocesi di Tivoli (1030), con il castello che è a due chilometri e mezzo dal centro di Marcellina. Il Castello è descritto quale proprietà Lorenzo di Rinaldo, signore di Tivoli (1200), poi passò al Monastero di San Paolo fuori le Mura quindi alla casata degli Orsini.

Nel 1827 Marcellina è stata frazione di San Polo dei Cavalieri e quindi sotto Tivoli, che era la città più rilevante di tutta la zona a Est di Roma. Nel 1909 il paese tornerà comune autonomo. Venendo ai tempi moderni il monumento di Fonte Paolone costituisce un ricordo netto e sommario di quei cittadini uccisi dall'invasore tedesco, e quindi un posto legato indissolubilmente alla memoria. Da visitare la Chiesa di Santa Maria delle Grazie in Monte Domini, che presenta al suo interno delle stupende pitture descriventi l'Antico e il Nuovo Testamento, con il Cristo, gli angeli in preghiera, i profeti e la Cacciata degli angeli ribelli. Nella parte superiore dell'altare la Madonna con Bambino che gli studiosi hanno collocato nella scuola romana del XII secolo. L'affresco principale ha vissuto un bel restauro nel 1977 a cura della Soprintendenza ai Beni Storici e Artistici di Roma e del Lazio, visto il grande prestigio culturale che rappresenta circa la pittura del Medioevo. Una storia singolare riguarda il campanile della chiesa di Cristo Re, iniziato nel 1972, inaugurato il 1° giugno 1980 grazie al primario dell'Ospedale di Tivoli, Prof. Domenico Giubilei, con il progetto messo in pratica dall'Ing. Lelio Valeriani. Questo elemento è costruito in cemento armato con la superficie liscia, lavorato con i masselli di travertino dal maestro romano Giuseppe Battaglia, con una croce di due metri in acciaio ben presente sulla cupola della volta. La particolarità del Cristo Re è la cella campanaria che contiene ben quattro campane, tre delle quali sono state offerte da credenti generosi benefattori e lavorate da una ditta di Agnone (Isernia), la Marinelli della Pontifica Fonderia. Se il nome del paese è legato alla famiglia Marcellini, presente sugli stemmi a futura memoria, l'attività agricola e pastorizia che viveva Marcellina un tempo, ancora fa parte dell'economia locale, in particolare l'olio e alcuni prodotti tipici delle campagne. I boschi che portano nel centro abitato, salendo verso Marcellina, sono spesso terreno di conquista, dopo la pioggia, degli appassionati di lumache, che passano vere e proprie mattinate, alla ricerca di un alimento così particolare, pregiato, con cui arricchire il sugo per la pasta. Rimanendo nel tema gastronomico, ancora oggi le nonne di Marcellina menzionano, orgogliose, i frascarelli, un tipo di pasta fatta con acqua e farina, che si alterna alla polenta, utile quando comincia a fare freddo,le fettuccine fatte a mano sulla tavoletta definita "spianatora". Anche i maltagliati hanno il loro buon successo, da queste parti. Tra gli eventi principali: la Sagra dell'asparago, che sembra piacere ai cittadini, mentre i due avvenimenti principali sono in maggio, con la Festa della Madonna dei Butteri, a richiamare un legame con il lavoro da fare nei campi; e la Madonna delle Grazie, nel mese di settembre.

asparagi-selvatici

Sagra dell'Asparago Selvatico a Marcellina

Il 18 e 19 Aprile in Via Maremmana Inferiore, presso la " Villetta Ricevimenti ", si svolgeranno tre eventi all'insegna della tradizione culturale ed eno-gastronomica italiana: la 5^ Edizione Sagra dell'Asparago Selvatico e della Rassegna Regionale dell'Organetto e la 3^Festa degli Arrosticini e Birra a cura del Comitato [...]

santamariainmonte_marcellina

Escursione archeologica “La via dell'acqua”

Il Comune di Marcellina con l'assessorato alla Cultura, coadiuvati dalla Pro Loco, hanno stilato un calendario ricco di eventi per il mese di luglio nell'ambito della manifestazione “Marcellina Estate 2014”, che racchiude numerose iniziative. Particolare attenzione, come sempre, viene riservata all'archeologia e alla conoscenza del territorio, attraverso escursioni e visite [...]

Cosa c'è da vedere

sabina romana

Itinerari

';

L’itinerario nella Sabina Romana

La storia della Sabina è legata alle origini [...]

Olive

Scopri la provincia

La strada dell’olio di oliva Sabina DOP

La coltivazione dell'olivo nell'area della Sabina risale a [...]

vini

Scopri la provincia

Vino Colli della Sabina

Il vino Colli della Sabina è tra i [...]

panorama-sulla-valle-del-tevere

Itinerari

';

Il bello del Tevere e il buono della Sabina

Dal suggestivo Castello Orsini di Nerola, alle bellezze del parco [...]

Arte

Monastero di Santa Maria in Monte Dominici

La più antica notizia sul luogo ci è fornita dalla [...]