Nerola

Come arrivare
  Da Roma: Autostrada A1 direzione Firenze, uscita Fiano Romano. Proseguire sulla SS4 Via Salaria per 5,3 km;poi imboccare la SS636 per 3,3 km e ancora la SP28a per 2,9 km     [...]

Nerola

Piccole, grandi emozioni

A 453 metri di altezza sul livello del mare, nella Sabina Romana, Nerola condensa tutto ciò che un visitatore può richiedere. Di storia antica, come testimoniano le lettere classiche, l'origine del nome che deriva da una parola di etnia sabina, che significava nero o nerio, tradotto poi in forte e valoroso.

Sulla fontana posta di fronte agli edifici municipali, un'antica iscrizione latina fa risalire  la genesi del nome all'imperatore Nerone, appartenente alla gens Claudia e originario di questi luoghi, dove amava soggiornare durante i periodi estivi. Di notevole importanza e conosciuto in tutto il mondo è il Castello Orsini ora resort di lusso, prima residenza patrizia. Durante gli anni il castello ha sofferto parecchie peripezie passando frequentemente di mano in mano tra le nobili famiglie romane. Attualmente, dopo nuove ricostruzioni ed adattamenti strutturali, è divenuto un albergo di prestigio e polifunzionale. Del castello si ignorano le origini, ma verosimilmente la costruzione è da ricercarsi tra il X e l'XI secolo. Strategicamente, il borgo sabino ha avuto una valenza per gli antichi non indifferente, anche grazie alle fonti di acqua sorgiva presenti in loco e dove venne costruita la frazione di Acquaviva. Posta sulla vecchia ma utile Via Salaria, si sviluppò negli Anni Cinquanta, con la costruzione della chiesa di Santa Teresa e l'istituzione della festa dedicata alla Santa. Si ritiene che Nerola si erga laddove fin dall'età preromana sorgeva Regillo, località militarmente strategica per via della sua vicinanza proprio alla via Salaria. Popolo di guerrieri, tra i regillesi era molto diffuso il culto per la dea Nereine, alla quale era dedicato anche un santuario. Dea della Forza, come indica la radice sabina "ner", che significava appunto vigore; da Nereine e dal ricordo del suo culto deriva anche il nome di Nerola. Regillo fu una località importante soprattutto perché diede i natali ad Atta Clauso, capostipite della gens Claudia, da cui discende Nerone.

Oltre a presenze classiche sono da visitare complessi ecclesiastici come la Chiesa di Sant'Antonio e la già citata Fontana delle Cese, che reca la famosa iscrizione latina. Da ricordare anche San Giorgio ed i suoi due portali di marmo bianco risalenti al 1400. Da visitare assolutamente, oltre ai famosi oliveti, da cui si ricava uno dei migliori olii del mondo, il più antico albero di olivo d'Europa (e forse del mondo) che, oltre ad avere un' età millenaria, è anche il più grande della sua specie.

56214-sagra-fave-e-pecorino-a-nerola

Sagra Fave e Pecorino a Nerola

Un borgo medievale arroccato sotto l'imponente Castello degli Orsini: qui ogni anno si rinnova l'appuntamento con il Festival del gusto e della cultura italiana "Fave e Pecorino": un'occasione per gustare tutti insieme in piazza questo tipico piatto della tradizione, abbinato alle tradizionali scampagnate del primo maggio. [...]

sagra-degli-asparagi-selvatici-e-degli-arrosticini-2

Sagra degli Asparagi Selvatici e degli Arrosticini

Venite a scoprire i sapori tipici della sabina romana nel  bellissimo borgo medievale di Nerola, per un evento gastronomico a base dei prodotti tipici del luogo,.  Il menù prevede  antipasto di pane, olio e fave, in primo piatto di pasta con asparagi selvatici e per finire, arrosticini di pecora. Compreso [...]

Cosa c'è da vedere

sabina romana

Itinerari

';

L’itinerario nella Sabina Romana

La storia della Sabina è legata alle origini [...]

Olive

Scopri la provincia

La strada dell’olio di oliva Sabina DOP

La coltivazione dell'olivo nell'area della Sabina risale a [...]

vini

Scopri la provincia

Vino Colli della Sabina

Il vino Colli della Sabina è tra i [...]

BIG20071113_4170139

Scopri la provincia

Agriturismo Il Bagolaro

Località Silvestri, s.n.c. - 00017 Nerola Rm Telefono: 0774 644029 - [...]

panorama-sulla-valle-del-tevere

Itinerari

';

Il bello del Tevere e il buono della Sabina

Dal suggestivo Castello Orsini di Nerola, alle bellezze del parco [...]

Arte

Chiesa di Santa Maria e San Giorgio

Esisteva già alla fine del secolo XIV in località Capocroce, [...]

Arte

Castello Orsini

Il Castello, costruito in pietra calcarea, ha pianta quadrata con [...]