San Cesareo

Come arrivare
[...]

San Cesareo

San Cesareo, dove sorgeva la villa di Cesare La storia di San Cesareo risale alla Roma imperiale: infatti, posizionata sull'antica strada Labicana, tra le città un tempo celebri di Tusculum ,Frascati e Praeneste ,Palestrina, era un nodo centrale per gli scambi tra queste due grandi realtà e Roma, consistenti sopratutto nei prodotti agronomici coltivati nel fertile terreno del Vulcano Laziale. A trovare ampio gradimento tra i patrizi dell'antica Roma erano sopratutto i vini della zona, al punto che i nobili della Città Eterna vi costruirono residenze per praticare l'otium lontani dai clamori della Capitale. Tra i molti, illustri personaggi passati per San Cesareo vale la pena menzionare Giulio Cesare che nella sua villa,di cui ancora si possono ammirare i resti, scrisse il suo testamento, sei mesi prima della sua morte, e anche Valerio Massenzio, che venne dichiarato imperatore dai pretoriani nel 306 d.C. proprio nella Villa Imperiale. Il Medioevo fu turbolento per San Cesareo, distrutta più volte dalle guerre tra i Colonna, una delle più antiche famiglie di Roma, ramo dei Conti del Tuscolo che erano i proprietari di San Cesareo, e gli Orsini. Si dice che durante gli attacchi al Castello, quando terminavano le munizioni, venivano usate antiche statue romane contro i nemici, lanciandole dalle mura. L'abbondanza delle opere statuali romane era tale che già da molto prima dell'avvento dei Colonna il paese veniva chiamato Ad Statuas; e quando la famiglia nobile decise di abbandonarlo, stremata dai continui attacchi, i Ludovisi furono felici di rilevarlo nel 1622. Perché essi iniziarono a scavare alla ricerca dei reperti romani che poi formeranno quella collezione conosciuta ancora oggi per la ricchezza dei reperti. I Rospigliosi Pallavicini lo trasformarono nel 1670 in una tenuta agricola, e proprio la coltivazione e l'agraria continuano ad essere tutt'oggi il fattore portante dell'economia di San Cesareo, la cui specializzazione richiama lavoratori del settore da tutta Italia. Durante la costruzione del casello dell'autostrada A1 (la Roma-Napoli) vennero alla luce numerosi reperti, tra cui le antiche terme romane, mentre sono ancora visitabili il ninfeo imperiale e la villa di Massenzio. Come nei Castelli Romani, anche a San Cesareo c'è il culto del vino, da millenni il principale attore della tavola e anche qui a fine settembre si celebra la Sagra dell'Uva alla conclusione della vendemmia. San Cesareo soffre, come molti comuni italiani, della mancanza di attenzione rivolta a zone archeologiche così importanti. Scandalosa appare agli occhi degli storici dell'arte e degli appassionati, la trascuratezza riservata alla Villa di Cesare, vittima dei vandali. Come quella altre opere sono troppo spesso trascurate e lasciate preda del tempo e delle intemperie. Un peccato. Un punto da cui ripartire. Un pensiero doveroso alla storia dell'uomo Cesareo - Il santo e martire della Chiesa viene ricordato dalla popolazione di San Cesareo tra il 1° e il 3 di novembre. E' stato un diacono del I secolo poi deceduto nel II, partito dal Nord-Africa alla volta di Roma ma un nubifragio lo fece sbarcare a Terracina. Dove si oppose al sacrificio di un giovane, per il 1° gennaio. Dopo alterne vicende fu ucciso ma il mondo cristiano lo ricorda con tutti gli onori al Palatino, a Roma, anche per il racconto che oltre tre secoli dopo farà Galla Placidia, che dichiarò di essere stata posseduta ma di essere guarita dopo aver pregato sulla tomba di San Cesareo. Le cui spoglie, ma qui siamo già nel XIII secolo, vennero collocate nell'urna di basalto dell'altare maggiore della maestosa basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma.

Cosa c'è da vedere

castelli-romani

Itinerari

';

L’itinerario nei Castelli Romani

L’Area dei Castelli Romani vanta la più antica tradizione turistica [...]

olio

Scopri la provincia

L’olio extravergine d’oliva dei Castelli Romani

Si realizza con olive coltivate nel territorio dei [...]

vini-castelli-romani

Scopri la provincia

La Strada dei Vini dei Castelli Romani

I colli detti Castelli Romani, sui quali si [...]

Arte

La Ferrovia Museo della stazione di Colonna

Nel luglio del 2006 l'Associazione Culturale “A.C.I.M.E.T.” (Associazione Culturale Italiana [...]

San Cesareo_ Via Labicana

Arte

Via Labicana

Nel corso delle indagini archeologiche della Soprintendenza Archeologica per il Lazio [...]

San Cesareo_Villa di Massenzio

Arte

Villa di Massenzio

A oriente del Colle della Villetta a San Cesareo, appaiono [...]