Segni

Come arrivare
[...]

Segni

Segni, in nome omen

Segni, situato nella catena montuosa dei Lepini, ha rivestito sin dall'antichità un ruolo di primaria importanza nell'economia e nello sviluppo ingegneristico dell'antica Roma.

Il paese venne fondato da popolazioni di origine latina e nel tempo diventò, un centro nevralgico monetario romano; ancora oggi le invenzioni apportate dai segnini sono riscontrabili nella società civile, da un certo tipo di calce per le pavimentazioni e le costruzioni, alle monete in metallo. Il nome ha una duplice, incerta origine: da un lato si fa risalire alla legenda incisa sulle monete coniate in loco, “seic”, che significa “cinghiale”, mentre la seconda opzione fa riferimento alla statua del Dio Mercurio “Signinum”. Prescindendo dalla toponomastica del nome, Segni ottenne anche sotto i romani un'autonomia giuridico-legislativa, diventando il municipio del territorio e capoluogo dei Lepini. La presenza di notevoli strutture ancora oggi visitabili legittima e conferma quanto la storia ci ha consegnato. Il percorso per gli avventori che si recano in questi luoghi non può non partire dalla Chiesa di Santa Maria Assunta, esempio neoclassico di architettura risalente al '900. Di notevole importanza è il campanile della chiesa, che si erge su tutta la cittadina laziale. Gli affreschi del Baciccio sono tuttora conservati all'interno delle stanze della cattedrale insieme ad altre opere di apprezzati artisti quali Berrettini, Cozza e Baldi. Camminando lungo il corso principale si giunge all'altro rinomato luogo sacro di Segni, la Chiesa di San Pietro, eretta su un tempio pagano antecedente la nascita di Cristo; percorrendo il sagrato, si arriva al giardino pensile e all'affresco di Tadolini, rappresentante la Madonna con il Bambino. Osservando il panorama, è visibile la struttura del Seminario, eretto nel XII per ordine di Papa Eugenio III. Da visitare, sono anche le due rocche della cristianità come Santo Stefano e la Chiesa del Gesù, dove nell'antico convento risiede oggi l'ufficio del Comune. Nonostante sia a pochi chilometri da Roma, Segni possiede una sua particolare ricchezza eno-gatronomica, caratterizzata da numerose tipologie di pasta fatta in casa e da prodotti tipici come il  canascione, una focaccia ripiena di prosciutto e formaggio locale, l'appallocco, un pastone di fave condito con olio ed aglio e il fallone, una pizza di granturco di forma allungata; notevole è la produzione dolciaria. Segni è circondata da mura megalitiche poligonali, risalenti al VI secolo a.C., in cui si apre la Porta Saracena, a forma ogivale. Molte sono le sagre e gli eventi locali, tra luglio e dicembre: la Giostra del Maialetto,  la festa di San Bruno in luglio,  la Sagra del Marrone in ottobre, la festa di Santa Lucia al Palio, in dicembre.

manifesto sagra segni

57° Sagra del "Marrone" Segnino

L'ultima domenica di ottobre è dedicata alla celebrazione del tipico Marrone Segnino, una particolare varietà di castagna caratterizzata da dimensioni lievemente maggiori rispetto alle castagne tradizionali e dal gusto più gradevole ed accentuato. La raccolta del tipico marrone locale costituisce un momento importante della vita economica, sociale e culturale della comunità. [...]

San Bruno_Segni

Palio di San Bruno

San Bruno è il Patrono di Segni e il borgo adagiato sui monti Lepini, che si affaccia sulla Valle del Sacco tra castagneti e faggeti, dedica al proprio Santo numerosi appuntamenti lungo tutto il mese di luglio, il cui clou è costituito dal Palio. Si festeggerà il 18 luglio con [...]

Cosa c'è da vedere

BIG2008101_3245423

Scopri la provincia

Agriturismo Colle delle Rose

Via Consolare Latina I traversa, 56 - 00037 Segni Rm Telefono: [...]

Segni_Mura poligonali

Arte

Mura ciclopiche

Il comune di Segni ancora conserva una maestosa cinta di mura [...]

Segni_ Cisterna romana

Arte

Cisterna romana

Di antichissima datazione - forse III secolo - la cisterna [...]

Arte

Chiesa di San Pietro

Sorge nell'omonima piazza, dove un tempo era la cella centrale [...]

Arte

Cattedrale di Santa Maria Assunta

L'attuale edificio risale al 1626 quando il Vescovo Ludovico Atti [...]

Arte

Museo Archeologico Comunale

Il Museo Archeologico di Segni individua come propri elementi distintivi [...]