Vallinfreda

Come arrivare
[...]

Vallinfreda

Vallinfreda

Vallinfreda è un comune molto piccolo del distretto della Provincia di Roma, appartenente alla Comunità Montana dell'Aniene: secondo le ultime rilevazioni gli abitanti superano di poco i 300. Il territorio è compreso tra i 574 e i 1068 metri sul livello del male. Nel comune si eleva il monte Aguzzo che raggiunge i 1063 metri. Parliamo di un'altitudine già da montagna non più da collina per la semplice pratica dei pic-nic.

E' un posto incastonato al confine tra le province di Rieti e dell'Aquila. Per raggiungere il comune è possibile percorrere da Roma la strada statale Tiburtina-Valeria fino ad Arsoli e poi proseguire verso Riofreddo. Oppure si può percorrere l'autostrada A24 fino al casello di Carsoli-Oricola e poi proseguire o in direzione Vivaro Romano o in direzione Riofreddo. Molto suggestivo il Castello del paese, del quale varie famiglie, nel corso dei tempi, hanno avuto la signoria. La storia dice che fu feudo della famiglia Borghese, sotto forma di contea, fino all'abolizione della feudalità. Anche Vallinfreda fu colpita dal fenomeno del brigantaggio, nei secoli scorsi, come parecchi paesi della Valle dell'Aniene. In periodi più vicini fu toccata dalla Campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma nel 1867, con il passaggio sul suo territorio dei soldati garibaldini. Numerose sono le testimonianze e le immagini relative al periodo fascista giunte ai giorni nostri. Molto attiva la Pro Loco che a fine ottobre organizza sempre la tanto attesa “Eco-Sagra delle Sagne” presso la piazza del Mercato. Una tradizione di grande gusto per chi apprezza questo tipo di pasta. Nel contesto accade molto spesso che le donne anziane si riuniscano per cantare le più famose canzoni popolari di Vallinfreda. E anche questo a testimoniare la grande volontà di tramandare i sani insegnamenti popolari ricevuti da nonni e genitori. L'associazione Pro-Loco è stata riorganizzata nel 1994 con lo scopo di sviluppare il turismo a Vallinfreda. Per questo motivo le finalità che l'associazione si propone sono di carattere gastronomico, culturale, folkloristico e ambientale, in collaborazione con enti pubblici e privati. L'associazione non ha fini di lucro e collabora con l'Unione nazionale delle Pro-Loco d'Italia e svolge le proprie iniziative durante tutto il corso dell'anno, organizzando varie manifestazioni per favorire la riscoperta e la valorizzazione dei piatti tipici locali e di antiche tradizioni. Così evita la tentazione di concentra in un ristretto novero di singoli mesi le cose organizzate in favore di una completa promozione del paese e destinate ai turisti. A caratterizzare i paesaggi montani intorno a Vallinfreda sono i pini, i cipressi, gli abeti, il ginepro, il tasso e il larice. Nel comune c'è un residence che porta questo nome, “Le Conifere”, ideato nel 1975 e costruito a circa 600 metri di distanza dalla Piazza del Mercato. Uno degli edifici più rappresentativi è Palazzo Bencivenga. Di valore molto antico l'arco della Rocca, che trasmette una emozionante bellezza medievale.Il patrono del paese è San Michele Arcangelo mentre è dello scrittore Di Crescenzo l'elaborato più importante e completo sulla storia di Vallinfreda, messo insieme sulla scorta di lunghe, pazienti e difficili ricerche.

manifesto_mercatino_di_natale_2014_450x600

Mercatino di Natale

Iniziativa benefica a Vallinfreda, il 7 dicembre 2014: in Piazza del Mercato ed al Giardino Comunale dalle ore 10.00 alle ore 19.00, si svolgerà il Mercatino di Natale. Esposti numerosi oggetti di collezione in genere; Artigianato artistico (ceramica, vetro, legno, rame, ferro battuto, cuoio, fiori, ricami, tovagliato ecc.); Prodotti alimentari tipici [...]

Cosa c'è da vedere