Vicovaro

Come arrivare
[...]

Vicovaro

Vicovaro,  spettacolo nella natura 

Natura, arte, tradizioni e buon cibo: Vicovaro è uno dei tanti tesori della Valle dell'Aniene. Il paese sorge tra la via Tiburtina e la Licinese, al centro della vallata del fiume Aniene, con il torrente Licenza. Vicovaro è circondato dai Monti Lucretili e dal paese partono diversi sentieri per raggiungere le cime e le valli della catena montuosa.

Oltre alle bellezze naturali, notevoli da ammirare, il paese, fondato dagli Equi, fu poi conquistato da Roma, in età repubblicana, che lo fece diventare uno degli avamposti fortificati più importanti dell'epoca. Al turista Vicovaro offre diverse chiese meritevoli di una visita, come il piccolo ma caratteristico tempietto di San Giacomo, o le chiese di San Pietro e di San Salvatore. Ma meritano attenzione anche i resti delle mura ciclopiche del quarto secolo a.C. e alcuni acquedotti romani, testimonianza di un'architettura civile che resiste al tempo. Risale al 1200, invece, il borgo antico, costruito dopo il passaggio di Vicovaro alla famiglia Orsini, che inizia in quell'epoca anche la costruzione del palazzo e la fortificazione del paese. Nel tredicesimo secolo i cronisti dell'epoca ritenevano Vicovaro una “rocca imprendibile” ed aveva una grande importanza strategica per la famiglia nobile. Proprio il castello vicovarese fu al centro di diversi, importanti, episodi storici. Nel 1494 ospitò un importante incontro tra Alessandro VI Borgia e Alfonso II d'Aragona in cui discussero le sorti dell'Italia in vista dell'imminente invasione di Carlo VIII di Francia, che voleva conquistare il Regno di Napoli. Il Castello fu al centro di diverse battaglie tra il Papato e l'Impero. Nel 1556 fu espugnato da Vespasiano Gonzaga e poi riconquistato dalle truppe del pontificato l'anno successivo, dopo ben cinque giorni di assedio. Il castello divenne “palazzo” dopo il 1692 quando il feudo degli Orsini fu acquistato dai Bolognetti, che lo trasformarono. A loro si deve l'attuale facciata, osservata con attenzione, dai turisti. Ricco di eventi religiosi il programma delle feste di Vicovaro in cui spiccano la festa di Sant'Antonio Abate, il 17 gennaio, la suggestiva rievocazione in costume della Passione di Cristo il Venerdì Santo, l'Inchinata a Ferragosto e poi, tra l'ultima domenica di agosto e la prima di settembre, il paese si anima per la festa di Maria Santissima Avvocata Nostra. In giugno si tiene la sagra della tipica pagnotta di Vicovaro, uno dei pani più buoni della zona e che dal 1945 al 1960 era una delle principali fonti di reddito del comune. All'epoca, tanta era la richiesta di questo pane, anche da Roma, che erano aperti ben 18 forni. Da assaggiare, assolutamente, le ciambelle salate all'anice e poi i funghi ed i tartufi raccolti sui monti circostanti. Con tanti appassionati che riconoscono la qualità dell'aria, la bontà del terreno e la sua fertilità, tutti fattori idonei ai buongustai di questi due delicati, saporiti alimenti. Non si mangiano tutti i giorni ma stimolano il palato, nelle diverse maniere di essere trattati in cucina.

Cosa c'è da vedere

pane03

Scopri la provincia

Il pane di Vicovaro

Il pane di Vicovaro Vicovaro si trova nell’area [...]

tiburtine

Itinerari

';

L’itinerario nelle Terre Tiburtine

L’area di produzione di questo olio consente di [...]

Vicovaro_Mura ciclopiche

Arte

Mura ciclopiche

Le Mura ciclopiche corrono lungo la zona meridionale del centro [...]

Arte

Chiesa di Santa Maria del Sepolcro

A margine della Via Valeria, a qualche chilometro da Vicovaro, [...]

Arte

Chiesa di San Salvatore

La chiesa dedicata al Salvatore, nel comune di Vicovaro, fu [...]

Arte

Chiesa di Sant’Antonio Abate

Appena fuori del paese di Vicovaro sorge una costruzione d'origine rinascimentale, [...]

Arte

Chiesa di San Pietro

La chiesa di San Pietro Apostolo (Cattedrale), costruzione di epoca [...]

Arte

Tempietto di San Giacomo

La Cappella di San Giacomo è la più bella testimonianza [...]

Arte

Convento di San Cosimato

Il convento di San Cosimato a Vicovaro sorge in uno [...]

Image-20130117013500

Itinerari

';

La valle del torrente Licenza

Inizia da Vicovaro - piccolo borgo a 50 km da [...]