Forte Sangallo

Indirizzo
Via Antonio Gramsci, 20, 00048 Nettuno RM, Italia
Il Forte Sangallo fu costruito tra il 1501 e il 1503 per volere di Cesare Borgia, detto il Valentino. La fortezza difendeva Nettuno dagli attacchi per mare.All'interno del forte si innalzava in posizione centrale un possente mastio, ampliato in seguito con nuovi piani per accogliere una guarnigione più numerosa. Dopo i Borgia, sono i Colonna a possedere il forte fino al 1594, quando lo cedono alla Camera Apostolica. Dopo alterne vicende, il castello passa ai principi Borghese nel 1831. Il 20 luglio 1925 ospita Benito Mussolini per la stipula fra l'Italia e la Jugoslavia della convenzione diretta a regolare le condizioni degli Italiani in Dalmazia. Nel 1931 appartiene al barone Fassini, che vi ospita la regina Maria di Romania e la principessa Ileana. Oggi l'edificio, di proprietà comunale, è sede del "Museo dello Sbarco Alleato" e dell'Antiquarium, di convegni e mostre d'arte. Uno studio molto accurato è stato pubblicato nel 1990 dall'architetto Cesare Puccillo con il titolo "Nettuno, un polo del sistema difensivo costiero dello Stato Pontificio - La Fortezza dei Borgia".