Le fragole

Indirizzo
Corso Vittorio Emanuele, 00040 Nemi RM, Italia

Il mese di Maggio è per eccellenza il mese delle fragole ed il territorio della provincia di Roma offre prodotti e occasioni prelibate per assaporare tutto il gusto del frutto rosso primaverile.

E’ di Nemi uno dei prodotti tipici più ricercati con le sue piccole fragole.

Infatti nella valle del lago di Nemi c’è un microclima particolare che consente la nascita spontanea delle fragole e permette di avere ottimi risultati senza fare uso di prodotti fitofarmaceutici, ma il lavoro di mantenimento delle piantagioni è impegnativo e faticoso: bisogna passare fra i filari almeno una volta la settimana ad estirpare a mano le erbacce infestanti; proteggere i frutti in via di maturazione da uccelli e insetti, e infine coglierli, sempre naturalmente a mano, e a schiena curva.

Sono le donne, le fragolare, a svolgere questo duro lavoro. Quelle donne che, assieme alle fragole, diventano le protagoniste dell’annuale Sagra che quest’anno si tiene a Nemi il 2,3, 9 e 10 giugno: appuntamento imperdibile per tutti gli amanti di questo frutto. Tutto il paese viene imbandito di fragole che si possono degustare insieme a vini e liquori, a base di fragole ovviamente, lungo tutto il paese.

Questa antica festa che prima dell’Unità d’Italia si svolgeva il 13 giugno in Piazza Campo de’ Fiori a Roma, nella ricorrenza di Sant’Antonio da Padova, oggi rapresenta un’occasione imperdibile per visitare la cittadina dei Castelli Romani con i suoi vicoli, i bellissimi giardini che si inerpicano dal Palazzo Ruspoli, ristrutturato nell’800 dal Valadier, fino alla vallata del suo lago, tanto amato sin dall’epoca dei Romani, che vi edificarono il tempio di Diana e numerose ville, i cui reperti e le navi romane ritrovate nel lago possono essere visitati nel Museo delle Navi, proprio lungo le sponde lacuali.

Oltre alle piccole fragole di Nemi, rinomata è anche la produzione di fragole di Carchitti, frazione di Palestrina lungo la strada provinciale che collega la via Casilina con il Parco dei Castelli Romani e la Via Tuscolana. Anche qui la bontà del prodotto tipico delle pendici verso i Castelli si unirà con la tradizione, grazie alla sagra che si terrà nei giorni del 6, 12 e 13 maggio.

Anche in questo caso Roma&Più consiglia di degustare le fragole passeggiando lungo il corso di Palestrina (8 km di distanza dalla Sagra), senza perdere una visita alla Cattedrale di S. Agapito e all’Antro delle Sorti, per inerpicarsi nelle caratteristiche scalinate fino ad arrivare al Museo Archeologico Nazionale, realizzato all’interno di quella che era la cella del Tempio della Dea Fortuna, principale area sacra fuori da Roma risalente al III. Sec. A.C.