Navi romane

Nemi_Navi romane

Indirizzo
Via del Tempio di Diana, 13, 00040 Nemi RM, Italia
Nel I sec. d.C. l'imperatore Caligola fece costruire sul lago di Nemi due gigantesche navi a chiglia piatta, lunghe più di 70 metri e larghe più di 20. Utilizzando tecniche ingegneristiche stupefacenti, su una fu costruito un palazzo, sull'altra un tempio colonnato, entrambi edifici lussuosissimi. Secondo alcuni autori, le navi erano destinate sia a cerimonie collegate al culto di Diana, sia allo svago dell'imperatore. Una recente ipotesi le collega invece alle navi sacre del culto di Iside in Egitto, che l'imperatore conosceva molto bene. Non si conosce il motivo per cui furono affondate, ma è probabile che i congiurati che assassinarono Caligola lo abbiano fatto per cancellarne completamente il ricordo. Gli scafi delle navi vennero recuperati dal fondo del lago negli anni Trenta. Per ospitare gli scafi e gli altri materiali rinvenuti insieme ad essi, sulla riva del lago fu costruito il Museo delle Navi Romane. Purtroppo le navi furono incendiate nel 1944 dai nazisti in fuga dall'area, andando quasi completamente distrutte, ma il museo ne espone delle riproduzioni esatte ed alcuni residui.