Palazzo Camerale

allumiere

Indirizzo
Piazza della Repubblica, 28-29, 00051 Allumiere RM, Italia

Il Palazzo Camerale, posto nella piazza principale del paese, fu costruito  intorno al 1580 su richiesta di Papa Gregorio XIII, che visitando il complesso minerario di Allumiere nel 1573, notò la mancanza di una struttura in grado di ospitare oltre la direzione delle miniere anche l’alloggio  dell’appaltatore,  del governatore e delle varie personalità pontificie che frequentavano l’azienda. Per questo motivo inizialmente fu chiamato “Palazzo del Governo” e, successivamente, prese il nome di “Palazzo Camerale”.

Guardando la facciata del palazzo si può osservare, la torre dell’orologio sormontata da una gabbia di ferro battuto con il simbolo della Reverenda Camera Apostolica (le due Chiavi papali con un ombrello aperto). 

I locali interni del piano rialzato erano destinati agli uffici  inerenti alla conduzione dell’azienda mineraria. Mentre quelli posti al piano nobile erano gli alloggi dell’Appaltatore, del Governatore, del Tesoriere e dei diversi Papi che si sono susseguiti, da Sisto V a Pio IX.

Oggi il palazzo e la sede del Museo Civico “Klitsche de la Grange” della  Biblioteca Comunale e di alcune importanti associazioni culturali del Paese.

All’interno del palazzo di particolare interesse è la scala a chiocciola, realizzata in pietra serena, e la presenza in una sala del piano nobile di un caratteristico altare, costruito all’interno di un armadio a muro affrescato e voluto nel 1777 da Papa Pio IX.